menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fa la bella vita ma non lavora: in casa e in auto hashish e cocaina

Un 31enne di Azzano Mella è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della stazione di Bagnolo Mella lo tenevano d'occhio da tempo anche se era incensurato. Il suo stile di vita, nonostante fosse nullafacente, era infatti troppo elevato rispetto alle sue reali possibilità economiche.

Così martedì sera, durante un servizio perlustrativo, ai militari dell'Arma non è sfuggito il comportamento inusuale del conducente di una Peugeot 208 che alla vista della pattuglia ha frenato bruscamente, accostando l'autovettura. Il giovane, un 31enne residente ad Azzano Mella, avrebbe cercato di giustificare la reazione dicendo che si era fermato per indossare la mascherina, poichè temeva di essere sanzionato.

In auto 700 grammi di hashish, in casa anche la cocaina

La scusa non ha convinto i Carabinieri che hanno iniziato a perquisire l'automobile rinvenendo nel cruscotto e sotto un sedile 700 grammi di hashish. Successivi controlli nell'abitazione del pusher hanno portato al ritrovamento di 40 grammi di cocaina, 150 euro in contanti, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle singole dosi.

Il giovane è stato arrestato e condotto in carcere; il Giudice del Tribunale di Brescia ha convalidato il provvedimento, disponendo l'obbligo di dimora ad Azzano Mella in attesa del processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento