Cronaca

Brioche ripiene di hashish e marijuana: arrestati 11 giovani bresciani

L’inchiesta è partita dalla chiamata di alcuni condomini, infastiditi dalla musica troppo alta proveniente da una festa in appartamento

In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Brescia Cesare Bonamartini, la Polizia di Stato di Brescia ha arrestato 11 persone ritenute responsabili di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile e coordinate, per i profili internazionali, dal Servizio Centrale Operativo e dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga. 

Il lavoro delle forze dell’ordine ha preso avvio dal sequestro di 8 kg di hashish e 4 kg marijuana e della somma di 70.000 a casa di un giovane bresciano, dove la volante della Questura era intervenuta a seguito di richiesta di altri condomini infastiditi dal volume troppo alto della musica che animava un ritrovo tra amici. 

Finita la festa, sono iniziate le indagini, che hanno consentito di risalire l'intera gerarchia del gruppo criminale, il quale — seppur composto da soggetti di giovane età — era riuscito ad avviare un consolidato canale di rifornimento dalla Spagna. 

La droga, una volta effettuate le rimesse di denaro attraverso money transfer, veniva nascosta all’interno di pacchi in grado di camuffare l’attività illecita, come confezioni di croissant, e poi spedita con normali corrieri (TNT, GLS ecc.), che provvedevano a consegnare i pacchi a persone compiacenti e successivamente smistata da ulteriori complici.

Nel corso dell’operazione sono stati sequestrati complessivamente 43 kg di droga e circa 100.000 euro. Inoltre 12 giovani sono stati tratti in arresto in flagranza di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brioche ripiene di hashish e marijuana: arrestati 11 giovani bresciani

BresciaToday è in caricamento