Sirmione: in auto parrucche, pistole e 100mila euro in contanti

Arrestati (e rilasciati) tre cittadini tedeschi fermati a Sirmione dai Carabinieri di Desenzano: i militari in macchina hanno trovato una pistola illegale, tre coltelli a serramanico, tre parrucche e 100mila euro in contanti

Tre cittadini tedeschi ma di origine turca sono stati arrestati sul lago di Garda, a seguito di una perquisizione effettuata dai Carabinieri di Desenzano. I militari, nella loro auto, hanno recuperato una pistola calibro 7.63 (con due caricatori), tre coltelli a serramanico, tre parrucche e addirittura 100mila euro in banconote di piccolo e medio taglio.

Tutto stipato nella loro Mercedes, e senza che i tre siano stati in grado di fornire giustificazioni plausibili. Quasi un piccolo giallo, da cui sviluppare le indagini: sono stati accompagnati in caserma e interrogati, solo uno di loro è rimasto in carcere con l’accusa di detenzione e introduzione di arma clandestina.

Sono stati fermati a Sirmione, la sera prima si trovavano a Vienna, in albergo. Dove avevano prenotato una sala per un congresso, una sorta di riunione d’affari. Difficile anche solo immaginare il perché di quelle parrucche, nascoste in automobile.

Ancora più complicato sarà risalire ai 100mila euro in contanti, forse frutto di una rapina, forse recuperati in altro modo. Ma senza indizi, e senza prove, in tempi brevi dovranno essere restituiti ai (quasi) legittimi proprietari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento