Banconote false e truffe on-line, in manette 44enne slavo

Si tratta di Marco Braidic, un volto già noto alle forze dell'ordine. Nei guai anche il suo clan

Si spacciavano per una facoltosa famiglia russa, capace di movimentare migliaia di euro e vivevano in una lussuosa villa sul lago di Garda, a Puegnago. Peccato che i soldi fossero falsi e che a guidare il 'clan' fosse un 44enne pregiudicato, sottoposto alle misura della sorveglianza speciale.

A muovere le fila della famiglia di truffatori Marco Braidic, nome e volto già noto alle forze dell'ordine, per il lungo elenco di reati contro il patrimonio commessi.  

I Carabinieri di Salò lo hanno arrestato nei giorni scorsi per truffa, ed hanno denunciato altri 5 componenti della famiglia per il medesimo reato, al termine di una lunga attività investigativa.

Tutto è partito dalle denunce sporte da due delle vittime dei raggiri: un artigiano altoatesino, al quale il clan ha sottratto 25mila euro; e una ricca signora di Asti alla quale avevano prelevato10 mila euro al termine di una compravendita on-line di una barca di lusso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento