Cronaca Dello

Tenta truffa da 600 mila euro, arrestato un bresciano

Ha cercato di incassare degli assegni clonati, ma il direttore della BCC di Dello, insospettitosi, ha chiamato i carabinieri e lo ha fatto arrestare

Ha cercato di cambiare un assegno da 500mila euro accompagnato da una lettera di credito di una banca svizzera fasulla. Poi, ritornato il giorno seguente alla stessa filiale, la BCC Banca Credito Cooperativo Agrobresciano di Dello, in giacca e cravatta a bordo di una Bentley fiammante, si è presentato per incassare un assegno da 100mila euro clonato da un originale non ancora riscosso dal leggitimo proprietario.

Il direttore della banca, però, non si è fatto ingannare, e grazie al pronto intervento dei carabinieri di Dello ha evitato che la truffa riuscisse. Un bresciano si è così ritrovato in manette con l'accusa di tentata truffa e uso di atto falso aggravato. Secondo il capitano Livio Propato della Compagnia di Verolanuova, l’uomo avrebbe operato in un territorio compreso da Brescia sino a Genova.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta truffa da 600 mila euro, arrestato un bresciano

BresciaToday è in caricamento