rotate-mobile
Cronaca

Prende un coltello e ferisce il compagno: la lite in casa finisce nel sangue

L'uomo non sarebbe in pericolo di vita

Una discussione in famiglia particolarmente tesa è terminata con un accoltellamento e l’intervento delle forze dell’ordine. È accaduto ieri, domenica 23 luglio, a Linfano, a pochi passi da Arco (Tn): protagonisti della lite un 40enne italiano e una donna, poco più giovane, di origini rumene che, dopo aver dato in escandescenze, ha rifilato una coltellata al compagno.
Fortunatamente, il 40enne non ha subito lesioni gravi, ad eccezione di una ferita alla mano, usata probabilmente per difendersi dal fendente, che gli è stata curata in pronto soccorso, dove è stato accompagnato dal personale del 118 di Arco. Per la donna, invece, sono cominciati i guai.

La Procura di Rovereto ha infatti disposto l’arresto della donna, attesa nelle prossime ore davanti al giudice per le indagini preliminari: sarà lui a decidere il capo d’imputazione. L’esatta ricostruzione della dinamica e dei motivi che hanno portato a questo gesto è ancora al vaglio degli inquirenti. Tra le ipotesi di reato in cui potrebbe incorrere la donna anche il tentato omicidio, nel caso di una reale volontà di uccidere il compagno, magari puntando con la coltellata verso qualche organo vitale. Ma non è da escludere che possano emergere ipotesi di reato anche più lievi. 

Fonte: Trentotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende un coltello e ferisce il compagno: la lite in casa finisce nel sangue

BresciaToday è in caricamento