menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa clandestina tra ragazzi, bar in una grotta: i carabinieri sequestrano tutto

Finita la festa abusiva i militari hanno trovato i due proprietari del terreno che dormivano in una tenda. Sequestrato l'impianto ed anche un computer

Alto Garda. Un vero e proprio "bar clandestino" in una grotta tra i boschi: è quanto hanno scoperto gli agenti del Commissariato di Riva e i carabinieri di Arco, intervenuti all'alba dopo diverse segnalazioni di musica ed assembramenti su un terreno privato.

Quando le forze dell'ordine sono arrivate sul posto, la festa era già finita e il "pubblico" se n'era già andato. Erano rimasti solamente due ragazzi, risultati poi essere proprietari del terreno, che dormivano in una tenda. Attorno i segni della festa: bottiglie vuote, già raccolte in grandi sacchi dell'immondizia, oltre alla strumentazione per la diffusione della musica.

Cinque casse acustiche, una consolle, un computer, un sintetizzatore e un generatore di corrente: tutto posto sotto sequestro dai carabinieri. E' stato inoltre trovato un volantino nel quale si davano precise istruzioni agli avventori su cosa fare in caso di intervento delle forze dell'ordine. I due proprietari del terreno sono stati denunciati a piede libero.

Fonte: Trentotoday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento