rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Il salto nel vuoto con la tuta alare, poi lo schianto: grave un ragazzo

Un altro incidente con un base jumper nel weekend sull'Alto Garda, dopo quello purtroppo mortale avvenuto al Monte Brento. Nella giornata di domenica 26 luglio, uno sportivo olandese è stato recuperato in una zona boscosa alla base della parete rocciosa in località Moletta di Arco. La chiamata è arrivata attorno alle 20.45 da parte di un amico, che si era lanciato con lui e non lo ha visto atterrare. Secondo le ricostruzioni del Soccorso Alpino l'uomo avrebbe avuto problemi nel controllare il paracadute dopo essersi lanciato dalla cima del monte. 

Grazie all'impiego di una squadra di terra e, contemporaneamente, dell'elicottero, il ferito è stato individuato e raggiunto dall'équipe medica. E' stato stabilizzato e trasportato a spalle dai soccorritori, ma non è stato facile raggiungere la strada sottostante. Gli uomini del Soccorso Alpino hanno dovuto tagliare alcune piante ed attrezzare un sistema di corde. Si trova ricoverato all'ospedale Santa Chiara di Trento con politraumi gravi, ma non in pericolo di vita. 

Fonte: Trentotoday.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il salto nel vuoto con la tuta alare, poi lo schianto: grave un ragazzo

BresciaToday è in caricamento