menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
© Bresciatoday.it

© Bresciatoday.it

Brescia: sta male al bar, l'ambulanza arriva dopo 20 minuti

L'ennesimo episodio di ritardo nei soccorsi si è registrato al bar Inviadia di piazza Buffoli, zona via Chiusure, nella mattinata di mercoledì 7 ottobre. Un anziano è stato colto da un malore ed è crollato a terra, perdendo conoscenza. Immediata la chiamata al 112 da parte della titolare del locale, ma le ambulanze sono arrivate solo dopo 20 minuti

BRESCIA. Un caffè condiviso con la moglie e la sorella, l'improvvisa caduta a terra e la perdita di sensi. Ad accusare il malore - una sospetta ischemia - un uomo di 78 anni, cliente abituale del bar "Invidia" di piazza Buffoli. Al sangue freddo della titolare del locale, che ha immediatamente  preso in mano il cellulare per chiamare il 112, non ha fatto seguito un celere arrivo dei soccorsi. Anzi, perchè due ambulanze arrivassero nel locale, che si specchia nel cinema Colonne di via Chiusure, ci sono voluti ben 20 minuti e una seconda chiamata.

Anziano sta male al ristorante,
i soccorsi arrivano dopo un'ora

"Ho effettuato la prima chiamata alle 11.01- ricorda Simona Alghisi - e ho dovuto spiegare due volte e a due operatori diversi, uno del 112 e uno del soccorso sanitario,  quanto fosse accaduto e dove si trovasse il bar. Ma il sistema non riconosceva l'indirizzo, perchè la piazza è nuova. Fortunatamente il signore respirava e dopo una decina di minuti ha anche aperto gli occhi. Io e le persone presenti nel bar ci siamo tranquilizzati , ma i soccorsi non erano ancora arrivati. Così ho effettuato una seconda chiamata alle 11.13, dovendo ripetere nuovamente tutto ciò che avevo già spiegato, alla fine mi hanno assicurato che le ambulanze stavano arrivando. Infatti, dopo 4 minuti sono arrivati i soccorsi. "

L'anziano è stato ricoverato, alle 11.35, al città di Brescia. Uno dei tanti disguidi che si sono verificati da quanto è stato introdotto il numero unico: " Non riuscivo a capire cosa stesse succedendo - spiega la titolare del bar Invidia - perché  ad aprile per un episodio simile accaduto ad un cliente ho chiamato il 118 e - fortunatemente -  dopo nemmeno 5 minuti le ambulanze erano già qui."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento