Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Anziano dà di matto al volante: fuga a folle velocità, fermato dopo 20 km

Portato in ospedale, è stato sottoposto a un TSO ed è stato ricoverato nel reparto di Psichiatria

Foto di repertorio

Verso le 14 di martedì, in via Leonardo da Vinci a Brescia un’automobilista ha avvisato due agenti della Locale in motocicletta che un uomo a bordo di un pick-up stava guidando a velocità molto elevata, procedendo a zig-zag tra gli altri veicoli. La pattuglia si è quindi divisa per cercare la macchina: una moto si è diretta verso via Volturno, mentre l’altra ha percorso via Tartaglia. Quest’ultima è riuscita a individuare il pick-up, un Mitsubishi bianco corrispondente alla descrizione, che si spostava a folle velocità da una corsia all’altra senza utilizzare le frecce, mettendo in serio pericolo gli altri automobilisti.
 
La pattuglia, con sirena e lampeggiante accesi, ha inseguito il veicolo che, dopo aver svoltato in via Milano, è stato raggiunto al semaforo di via Sebino. Il guidatore, un settantenne bresciano residente a Nuvolento, alla richiesta di accostare ha risposto con insulti in dialetto senza interrompere la corsa. Nel tentativo di fermarlo, un agente in motocicletta gli si è posto davanti a una distanza di circa 6-7 metri, ma l’anziano ha accelerato cercando di travolgerlo. 

La pattuglia ha quindi chiesto rinforzi mentre l’uomo, sempre a velocità elevata, è fuggito in via Milano, entrando in via Pascoli contromano. Il pick-up si è poi diretto a sud e, nella zona di via Dalmazia e di via Zara, è passato più volte con il rosso, imboccando due incroci contromano. Giunto in tangenziale Sud, direzione Verona, è stato affiancato sulla sinistra da uno dei due agenti che gli ha nuovamente intimato di fermarsi, ma il fuggitivo ha tentato più volte di urtarlo sterzando a sinistra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano dà di matto al volante: fuga a folle velocità, fermato dopo 20 km

BresciaToday è in caricamento