Sirmione: doveva prendersi cura di un'anziana, invece le rubava i gioielli

La badante agiva con la complicità del marito disoccupato. Sono stati deferiti in stato di libertà per furto pluriaggravato continuato ed in concorso.

Da alcuni mesi un'anziana residente a Sirmione si era accorta che le mancavano parte dei gioielli di famiglia ed altri beni di valore. Così si era rivolta ai Carabinieri, ma mai avrebbe pensato che il responsabile dei furti si nascondesse proprio tra le mura di casa. 

A scoprire la badante, una 40enne argentina,ci hanno pensato i militari della stazione di Sirmione. La donna agiva con la complicità del coniuge, un 50enne sudamericano senza impiego.I coniugi, approfittando della fiducia dell'ignara signora, hanno rubato oggetti e gioielli per 20 mila euro.

Finiti nella rete dei Carabinieri, si sono arresi alle loro responsabilità ed hanno restituito parte della refurtiva. Entrambi sono stati deferiti in stato di libertà per furto pluriaggravato continuato ed in concorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

Torna su
BresciaToday è in caricamento