Cronaca

Evasione ed estorsione, maxi confisca a un imprenditore

Confiscati all'imprenditore Antonio Silvani 25 immobili, alcuni situati nel Bresciano, 16 tra auto e moto, denaro e conti correnti

25 case - situate nel Bresciano, nel Cremonese, nella Bergamasca e in Brianza - 16 veicoli (auto e moto), due società, denaro e conti correnti: quasi tutto il patrimonio riconducibile all'imprenditore Antonio Silvani e ai suoi famigliari è stato confiscato dalla Guardia di Finanza di Crema, che ha eseguito un provvedimento della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Cremona.

I beni erano già oggetto di sequestro preventivo, eseguito lo scorso febbraio al termine dell’operazione che aveva portato le Fiamme Gialle a eseguire un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell'imprenditore, della figlia e della segretaria. Secondo gli inquirenti l'uomo era a capo di un’associazione a delinquere finalizzata all’estorsione, all’evasione fiscale e all’attribuzione fittizia della titolarità di beni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione ed estorsione, maxi confisca a un imprenditore

BresciaToday è in caricamento