Immersione con gli amici, poi si sente male: morto papà bresciano

Aveva 55 anni Antonello Peruzzo, originario di Brescia ma residente a Rodengo Saiano: è morto domenica a largo di Camogli. Lascia la compagna e una figlia piccola

Un'altra vittima bresciana in questa estate già colma di tragedie: è Antonello Peruzzo, 55 anni di Rodengo Saiano, l'uomo che ha perso la vita domenica pomeriggio a Camogli, in Liguria, appena a largo dalle rive di San Fruttuoso di Capodimonte, località celebre per le immersioni che attira appassionati da tutta Italia.

Come lo era Antonello, classe 1964 e originario di Brescia, quartiere Don Bosco, dove è nato e cresciuto: da tanti anni era un subacqueo appassionato ed esperto, con tanto di brevetti, ma sono state proprio le immersioni a tradirlo. Non è chiaro il motivo del decesso, e per questo la magistratura ne ha disposto l'autopsia.

Disposta l'autopsia

La salma riposa all'ospedale San Martino di Genova: entro il fine settimana probabilmente tornerà a Brescia dove saranno celebrati i funerali. Era in acqua insieme a un gruppo di amici della provincia di Bergamo con cui condivideva la passione per le immersioni. Si sarebbe sentito male all'improvviso: chi era con lui ha raccontato di averlo visto immobile che già veniva trascinato verso l'alto dalla corrente.

E' stato rianimato a lungo, ma era già in un profondo stato d'incoscienza: purtroppo il suo cuore non ha più ricominciato a battere. Sono diverse le ipotesi al vaglio degli inquirenti: una morte naturale, dovuta a un'embolia o a un malore, oppure un malfunzionamento della bombola. La notizia si è diffusa rapidamente anche a Brescia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ricordo di chi lo conosceva

In tanti i messaggi di cordoglio anche tra i vecchi amici del quartiere, dalla zona nota come Bottonaga. Dopo aver lavorato tanti anni in città, Peruzzo proseguiva la sua attività di elettricista, specialista in allarmi, anche a Rodengo. Lo piangono la compagna Caterina e la piccola Martina, di appena 9 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Terribile incidente: precipita elicottero, morto dirigente d'azienda

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento