Bimbo annegato in piscina: genitori e bagnini indagati per omicidio colposo

Proseguono gli accertamenti sulla morte del piccolo Ansh Sharma, il bimbo morto domenica a poche ore dal suo compleanno: sette le persone indagate per omicidio colposo

Foto d'archivio

Premessa doverosa: si tratta di un atto dovuto nell'ambito dell'indagine per omicidio colposo aperta a seguito della morte del piccolo Ansh Sharma, il bimbo che avrebbe compiuto 7 anni lunedì e che invece è morto annegato domenica pomeriggio alle Piscine Lamarmora di Via Rodi a Brescia. Ma sta di fatto che nel registro degli indagati si contano già 7 persone: i genitori del bambino, che quel giorno erano con lui insieme al fratello maggiore, e i cinque bagnini in quel momento in servizio in piscina.

Nessuna responsabilità accertata, dunque, almeno per il momento: le indagini della Polizia di Stato, coordinate dalla Procura, dovranno far luce su quegli attimi terribili, per capire ad esempio se ci siano stati presunti atti di negligenza, sia da parte dei genitori – che potrebbero aver perso di vista il bambino – che da parte dei bagnini.

Rianimato a lungo in piscina, poi il decesso in ospedale

In realtà sembra che da quel punto di vista i contorni della tragedia, purtroppo, siano già definiti: tutto è successo in pochi e rapidissimi attimi, il tempo di tuffarsi in piscina per poi non riemergere più. Ansh Sharma è stato rapidamente recuperato e soccorso, prima rianimato (con respirazione bocca a bocca e defibrillatore) dagli stessi bagnini e poi dagli operatori sanitari intervenuti pochi minuti dopo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il suo cuore aveva ripreso a battere, ma si è fermato per sempre a poco più di un'ora dall'incidente, intorno alle 17.30 di domenica. E' attesa in queste ore anche l'autopsia sul corpo del bimbo di origini indiane: l'esame autoptico servirà a determinare con esattezza le cause della morte, o per annegamento – l'ipotesi più probabile – oppure per via di un malore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento