Cronaca

27enne in fin di vita dopo essere scivolata nel lago

Una 27enne rumena, residente in provincia di Padova, è caduta nel lago dalle passerelle antistanti il Ristorante Galleria, rimanendo sott'acqua per mezz'ora. Era sul Sebino per visitare The Floating Piers.

Era sul lago per incontrare alcuni amici, e insieme andare a passeggiare sui moli galleggianti di Christo, ma la sua vacanza si è trasformata in tragedia. È ricoverata in condizioni disperate la 27enne di origini rumene che nel pomeriggio di ieri, sabato 25 giugno, è caduta nelle acque antistanti il Ristorante Galleria a Marone, a pochi passi dal centro del paese. 

Erano circa le 14 quando la ragazza stava camminando sulle passerelle nei pressi del porticciolo dove sono ormeggiate alcune imbarcazioni. Stando al racconto dei testimoni oculari dell’accaduto, la 27enne a un certo punto ha barcollato ed è finita in acqua. Secondo le prime ricostruzioni, data la dinamica della caduta potrebbe trattarsi di un malore, e non di un gesto volontario, ma l’ipotesi dovrà essere confermata dalle indagini. 

Immediatamente dopo la caduta i testimoni hanno lanciato l’allarme chiedendo al direttore del ristorante di chiamare il 118. Sul posto sono arrivati, con il gommone, i sommozzatori di stanza a Sulzano per l’installazione di Christo: per ripescare dall’acqua il corpo della rumena sono serviti addirittura 30-35 minuti, tempo necessario prima ad individuare il corpo poi a riportarlo a galla. Una volta a terra, i sanitari del 118 dell’associazione Santa Maria Assunta di Pisogne hanno praticato il massaggio cardiaco, riuscendo solo dopo 45 minuti a far tornare il battito. La giovane a quel punto è stata trasferita a bordo di un’eliambulanza presso il centro di emergenza allestito a Montisola per Christo, e poi al Civile. Si sta facendo di tutto per salvarla, ma il tempo trascorso in apnea non lascia spazio a speranze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

27enne in fin di vita dopo essere scivolata nel lago

BresciaToday è in caricamento