rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Rapina da incubo: giovane donna presa a pugni in testa per uno smartphone

Malvivente inseguito e fermato da un ristoratore della zona

Inseguita, aggredita e rapinata mentre camminava nel cuore di Milano. È quando accaduto alla giornalista e critica enogastronomica bresciana Annalisa Cavaleri. Una sera che difficilmente dimenticherà e che ora ha deciso di raccontare pubblicamente, a distanza di due mesi, con un reel sulla sua pagina Instagram e un'intervista rilasciata al quotidiano Bresciaoggi.

Aggredita alle spalle

Era il 31 gennaio: Cavaleri stava passeggiando nella zona di piazza Gae Aulenti, quando si è accorta che un ragazzo e una ragazza la stavano seguendo. Affrettare il passo non è bastato: "Hanno aspettato che fossi sola  - racconta la giornalista su Instagram - io istintivamente ho tolto il cellulare dalla tasca, pensando di chiamare qualcuno. A quel punto loro, da dietro, mi hanno dato un pugno in testa, strappato una ciocca di capelli e il cellulare. Poi sono caduta e ho urlato per chiedere aiuto".

Malvivente fermato da un ristoratore

Poi l'intervento provvidenziale di un ristoratore della zona: "il caso ha voluto che, nello scappare, i due malviventi passassero davanti alla trattoria Il Marinaio - spiega la giornalista bresciana - . Il titolare Danilo Priscindaro si è accorto di quello che stava accadendo, ha rincorso il ragazzo, lo ha fermato e ha preso il mio telefono, ma quello è il meno: se non ci fosse stato lui non avrei avuto nessun aiuto in un momento di paura e di shock. Non solo: il rapinatore non sarebbe stato assicurato alla giustizia. Gli sono molto riconoscente: si è pure incrinato due costole per me”.

"Aveva un coltello in tasca"

 "Una storia brutta, ma finita bene: la persona che mi ha aggredito aveva un coltello a serramanico in tasca, quindi poteva andarmi molto peggio. Non devono essere i cittadini o i ristoratori ad evitare che queste cose succedano, ma le forze dell’ordine che dovrebbero presidiare il territorio", conclude Cavaleri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina da incubo: giovane donna presa a pugni in testa per uno smartphone

BresciaToday è in caricamento