Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Stop all'anguille del Garda, ma la Lombardia non blocca la pesca

La Lombardia non ha bloccato la pesca delle anguille: è il ministero della Salute a precisarlo in una nota. Sebbene sia vietata l'immissione sul mercato, chiede ora di seguiere la Provincia di Verona vietando anche l'autoconsumo

La Lombardia non ha bloccato la pesca delle anguille: è il ministero della Salute a precisarlo in una nota nella quale si spiega che lo stesso Ministero della Salute ha già emanato, con Ordinanza Ministeriale 17 maggio 2011, disposizioni per vietare l'immissione sul mercato e commercializzazione delle anguille provenienti dal Lago di Garda in seguito all'allarme per la presenza di diossina. Gli Assessorati provinciali, per quello che riguarda l'autoconsumo, cioé la possibilità di pesca, per garantire la massima sicurezza dei consumatori, sono stati invitati a valutare l'opportunità di promuovere specifici divieti di pesca, limitati alle anguille.

La Provincia di Verona, accogliendo quanto indicato, fa sempre sapere il ministero, "si è prontamente attivata nell'adozione di un provvedimento di divieto di pesca a tutela della salute pubblica". La Direzione Generale della Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione del Ministero della Salute "interverrà sull'Assessorato alla Sanità della Regione Lombardia, affinché si faccia promotore e portavoce delle esigenze della Sanità pubblica presso l'Assessorato della caccia e della pesca della Provincia di Brescia, sollecitandolo all'adozione di un provvedimento di divieto di pesca fino ad un chiarimento delle problematiche relative alle contaminazioni delle acque del lago".

(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop all'anguille del Garda, ma la Lombardia non blocca la pesca

BresciaToday è in caricamento