Angolo Terme: donna scomparsa, cadavere in fondo a una cascata

Il corpo di Lidia M., scomparsa dal 18 ottobre scorso, è stato recuperato dal Soccorso Alpino nel primo pomeriggio di venerdì. Sul posto anche Carabinieri e Polizia locale

Si è concluso intorno alle 14:30 di oggi, venerdì 7 novembre, il recupero del cadavere di Lidia M. - 41enne di Dorga scomparsa dallo scorso 18 ottobre - alla base di una cascata lungo la Via Mala, nel territorio del Comune di Angolo Terme.

In seguito a una segnalazione da parte di un escursionista, sul posto sono intervenuti sette tecnici della Stazione di Breno del CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico), assieme a Carabinieri e Polizia locale.

L'operazione è cominciata verso le 12:30. Le squadre hanno effettuato il recupero con una calata, avvalendosi della barella portantina. La salma è poi stata composta nella camera mortuaria di Esine. La donna, madre di tre figli, era stata vista per l'ultima volta nel parcheggio di fronte all’albergo Alpino di Castione, nelle vicinanze del Salto degli Sposi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento