Febbre e convulsioni, adesso è in coma: in fin di vita per la meningite

Un nuovo caso di meningite scuote la nostra provincia: la vittima è un 33enne di Angolo Terme, impiegato bancario a Sale Marasino. E' in coma all'ospedale Civile

Un nuovo caso di meningite scuote la provincia, a pochi giorni dal ricovero d'urgenza del piccolo Filippo (che adesso sembra stia meglio): questa volta a rischiare la vita è un uomo di 33 anni residente ad Angolo Terme, in Valcamonica, impiegato bancario nella filiale di Sale Marasino della Banca di Valle Camonica. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Quella che sembrava una semplice (anche se forte) febbre si è poi rivelata per la sua vera natura: un'infezione da meningite batterica. Pare che i primi sintomi si fossero registrati già nel weekend, ma senza destare particolari sospetti: febbre e stanchezza, mancanza d'appetito, tutto faceva pensare a un'influenza di stagione.

La situazione è invece precipitata martedì mattina. Il 33enne, che abita nella frazione di Trenzano insieme ai genitori, ha cominciato a sentirsi male davvero, entrando in una sorta di stato confusionale accompagnato da violente convulsioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento