Travolto da un camion nel cortile della ditta, muore a pochi giorni dalla pensione

È Giovanni Ferrari, 66enne di Angolo Terme, la vittima del tragico infortunio sul lavoro che si è verificato nella mattinata di mercoledì nella ditta Valcart di Rogno. Padre di 4 figli, l'operaio sarebbe andato in pensione il 23 dicembre

Sarebbe andato in pensione tra poco meno di una decina di giorni: venerdì 23 dicembre avrebbe salutato i colleghi della Valcart (azienda di Rogno specializzata in smaltimento e recupero rifiuti) e avrebbe preparato le valige per l'Africa. Ma un destino crudele ha spezzato la vita e i progetti di Giovanni Ferrari, 66enne di Angolo Terme morto sul lavoro nella mattina di mercoledì.

Aveva da poco timbrato il cartellino quando è stato travolto nel piazzale dell'azienda bergamasca da un camion della ditta Valcamonica Servizi. La tragedia intorno alle 9 di mercoledì mattina: stando ad una prima ricostruzione, il mezzo pesante stava effettuato una manovra di retromarcia ed avrebbe inavvertitamente investito il 66enne.

I colleghi hanno immediatamente dato l'allarme e sul posto si sono precipitate un'automedica e un'ambulanza. Una corsa vana: al loro arrivo i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare la morte dell'operaio, padre di 4 figli. Troppo gravi le ferite riportate, lo schiacciamento della gabbia toracica non gli ha lasciato scampo.  Sul luogo della tragedia anche i Carabinieri, che indagheranno sull'infortunio, e i tecnici dell'Asst della Montagna a quali spetta il compito di verificare il rispetto delle norme di sicurezza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

  • Ucciso dal cancro a soli 34 anni: il dolore della moglie e dei due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento