Angolo Terme: strage di gatti con esche avvelenate

Un felino è stato ritrovato morto, altri si trovano in condizioni critiche

Ennesima strage di gatti nel Bresciano, questa volta ad Angolo Terme. Nei giorni scorsi un esemplare è morto dopo aver mangiato un'esca avvelenate, altri felini sono stati invece ricoverati in condizioni critiche in cliniche veterinarie della zona.

Sul caso è intervenuto anche il sindaco Riccardo Minini, che ha emesso un avviso in cui si ricorda che "la detenzione di esche avvelenate è un reato come previsto dall'ordinanza ministeriale del 18 dicembre 2008".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

Torna su
BresciaToday è in caricamento