menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La scuola degli orrori di Anfo resterà chiusa per due giorni

Il motivo ufficiale è la manutenzione alla caldaia che si è rotta nei giorni scorsi, ma si cerca di calmare le acque per evitare lo sciopero minacciato dai genitori: "In quanti sapevano e hanno taciuto?"

La scuola di Anfo, teatro di violenze – documentate da filmati dei carabinieri – su bambini da parte della 52enne maestra Laura, rimarrà chiusa fino a mercoledì. Ufficialmente perché bisogna aggiustare la caldaia che si è guastata nei giorni scorsi.

Ma qualcuno sostiene che il sindaco Gianpietro Mabellini ed il dirigente scolastico Antonio Butturini vogliano evitare lo sciopero minacciato dai genitori - in tutto 16 coppie -, metà dei quali, comunque, oggi non avrebbero mandato i propri figlia a scuola.

- Maltrattamenti alla materna di Anfo: arresti domiciliari per la maestra
- Arrestata maestra d'asilo: obbligava i bambini a mangiare il vomito

Erano quattro, in particolare, i piccoli che venivano costantemente maltrattati dalla educatrice. Schiaffi, pizzicotti, trascinati per i capelli, costretti con la forza ad ingoiare il cibo e il proprio vomito.


Ora i genitori si chiedono se sia giusto fidarsi a mandare ancora i propri figli in quell’istituto. In quanti sapevano di ciò che stava avvenendo? In quanti hanno taciuto?, si domandano angosciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento