Cronaca

La scuola degli orrori di Anfo resterà chiusa per due giorni

Il motivo ufficiale è la manutenzione alla caldaia che si è rotta nei giorni scorsi, ma si cerca di calmare le acque per evitare lo sciopero minacciato dai genitori: "In quanti sapevano e hanno taciuto?"

La scuola di Anfo, teatro di violenze – documentate da filmati dei carabinieri – su bambini da parte della 52enne maestra Laura, rimarrà chiusa fino a mercoledì. Ufficialmente perché bisogna aggiustare la caldaia che si è guastata nei giorni scorsi.

Ma qualcuno sostiene che il sindaco Gianpietro Mabellini ed il dirigente scolastico Antonio Butturini vogliano evitare lo sciopero minacciato dai genitori - in tutto 16 coppie -, metà dei quali, comunque, oggi non avrebbero mandato i propri figlia a scuola.

- Maltrattamenti alla materna di Anfo: arresti domiciliari per la maestra
- Arrestata maestra d'asilo: obbligava i bambini a mangiare il vomito

Erano quattro, in particolare, i piccoli che venivano costantemente maltrattati dalla educatrice. Schiaffi, pizzicotti, trascinati per i capelli, costretti con la forza ad ingoiare il cibo e il proprio vomito.


Ora i genitori si chiedono se sia giusto fidarsi a mandare ancora i propri figli in quell’istituto. In quanti sapevano di ciò che stava avvenendo? In quanti hanno taciuto?, si domandano angosciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola degli orrori di Anfo resterà chiusa per due giorni

BresciaToday è in caricamento