Cronaca Via Colle Aventino

In migliaia per ricordare Andrea: «Non c'è sconfitta nel cuore di chi lotta»

Il corteo funebre accompagnato dagli ultras del Brescia, la sua squadra del cuore, e tutto intorno un paese intero, la famiglia e gli amici. La dedica lontana dei tifosi di Atalanta, Milan e Lazio: tra applausi e cori anche il Brescia Calcio al completo

© Claudia Filisina

C'erano davvero tutti, per l'ultimo saluto ad Andrea 'Tone' Toninelli, morto in quel maledetto incidente, stava tornando da Livorno, era andato a vedere il suo Brescia, per l'ennesima volta in trasferta, la sua squadra che si stava giocando la Serie A.

Abituato agli stadi, il calcio e il tifo si facevano unica passione, "troppo giovane per andarsene", lo ricordano così i suoi 'compagni' di curva, "non si può morire così".

- [VIDEO] Cori ultras al funerale di Andrea Toninelli

La famiglia stretta intorno a lui, mentre l'omelia lo ricorda per quello che era, "un ragazzo semplice, uno di quelli giusti": erano in tanti, ben oltre il migliaio, in quella Lumezzane che non lo dimenticherà mai. Il corteo funebre tra lacrime e silenzi, partito proprio da casa sua, da Via Colle Aventino, accanto alla bara non solo gli amici e la famiglia, accanto a lui gli ultras non solo bresciani ma di tutto il Nord Italia, da Varese a Milano, da Mantova a Bergamo, perfino i tifosi dell'Atalanta, e le corone di fiori firmate Lazio o Livorno. 
 

In chiesa, nelle prime file, tutto il Brescia Calcio, la società che prima di tutte le altre ha voluto esprimere un sentito cordoglio. "Uno di noi, Andrea uno di noi", ripetono le serrate file degli ultras, "te ne se andato seguendo il tuo amore".

Un ricordo che, per ora, non finisce qui: questa sera, in occasione della finale d'andata dei playoff verrà osservato un minuto di silenzio. Non c'è sconfitta, nel cuore di chi lotta.



LEGGI ANCHE:
- Salvo per miracolo il compagno di posto
- Balotelli: "Nessun ragazzo merita di andarsene così"
- Incidente in A21 del pullman Ultras, le condizioni dei feriti

- Il sindaco di Livorno: "Vicinanza nel lutto da parte di tutti i tifosi livornesi"
- I tifosi presenti: "Era un inferno. Gente intrappolata che gridava"
- Cordoglio sul web: "La tua risata contagiosa sarà sempre nella mia mente"
- Un minuto di silenzio per Andrea nella finale playoff


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In migliaia per ricordare Andrea: «Non c'è sconfitta nel cuore di chi lotta»

BresciaToday è in caricamento