rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cronaca Rezzato

Le lacrime per Andrea, morto in una gara di motocross a soli 16 anni

Terribile tragedia al crossdromo

Amava così tanto la pista e la moto da cross da aver già rinunciato a una vacanza, pur di avere il patentino: la gara di domenica, una delle prime nella categoria 125T in cui correva da meno un anno, si dice la stesse preparando da tempo. Ma è finita male, nel peggiore dei modi: a pochi secondi dal via, al primo curvone della pista intitolata ad Aldo Boccacci, a Rezzato, Andrea è caduto e con lui altri giovanissimi piloti. Si sono tutti rialzati, tranne lui, probabilmente travolto dalla moto o dalle moto di altri concorrenti. Il suo cuore si è fermato, lui non si è più ripreso: rianimato a lungo, una luce di speranza. Ma solo un paio d'ore più tardi la triste notizia dal Civile.

Morto in ospedale poche ore dopo

Andrea Roberti aveva soltanto 16 anni. Grande appassionato di motocross, così come il padre, dalle prime luci dall'alba domenica era al crossdromo di Rezzato per la gara valevole per il campionato regionale Uisp. Sull'accaduto indagano i carabinieri: non si esclude che anche la pista possa essere posta sotto sequestro, per i doverosi accertamenti. Ma deciderà il magistrato. Come detto Andrea è stato rianimato a lungo dai sanitari, presenti sul posto con l'automedica e un'ambulanza del Cosp di Mazzano, che ha infine provveduto al trasporto in ospedale. L'incidente poco prima delle 12.30, il 16enne è arrivato in ospedale una mezz'ora più tardi. A metà pomeriggio, purtroppo, il tragico epilogo.

Il più grave incidente di sempre

Andrea era figlio unico, abitava a Ponte San Marco (frazione di Calcinato) insieme ai genitori Annibale Roberti e Stefania Benedetti. Nato e cresciuto in paese, tra oratorio e piste da cross, frequentava la classe terza del corso di elettronica all'Itis Cerebotani di Lonato. Indossava la maglia della Ab Racing di Bedizzole. Tantissimi i messaggi di cordoglio dagli amici e dal mondo sportivo. Anche dal crossdromo Aldo Boccacci lo ricordano con affetto: "Ciao Andrea, ci stringiamo al dolore della famiglia", si legge. E' il più grave incidente di sempre alla pista di Rezzato, in oltre quarant'anni di attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le lacrime per Andrea, morto in una gara di motocross a soli 16 anni

BresciaToday è in caricamento