menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operaio di Prevalle annega a Salò. Aveva 32 anni

La morte è stata causata, molto probabilmente, da un'indigestione. Il corpo, privo di vita, è stato trovato dopo tre quarti d'ora di ricerche, a sette metri di profondità e a una distanza di 50 rispetto al pontile dove avevano iniziato a fare il bagno

Ieri sera a Salò, a 200 metri dal cimitero (località Molino), è annegato Andrea Roaschi, operaio di Prevalle di 32 anni. Verso le dieci di sera, lui e un suo amico di Gavardo, hanno deciso di fare un bagno. Sono bastati pochi istanti, ed è scomparso sotto la superficie dell’acqua. L’amico ha dato subito l’allarme, e sul posto sono arrivati i Volontari del Garda con i sub, i carabinieri, la Polizia locale, i Vigili del fuoco e la Guardia Costiera.

Il corpo, ormai privo di vita, è stato però trovato dopo tre quarti d’ora , a sette metri di profondità e a una distanza di 50 rispetto al pontile dove avevano iniziato a fare il bagno. La causa dell’annegamento è da imputarsi probabilmente a una indigestione. Andrea aveva semplicemente voluto fare un bagno per rinfrescarsi dalla serata afosa. Fatalmente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento