Travolto in pochi mesi da un male terribile: Andrea muore a soli 29 anni

Saranno celebrati sabato pomeriggio i funerali di Andrea Ferrari detto Jack, morto a soli 29 anni travolto da un male terribile, che l'ha ucciso in pochi mesi

Andrea Ferrari (fonte Facebook)

La malattia gli era stata diagnosticata solo pochi mesi fa: tanto è bastato per prosciugare ogni speranza, per portarselo via per sempre. Si è spento a soli 29 anni Andrea Ferrari, agronomo di Calvisano impiegato alla Coldiretti di Asola: gli amici lo chiamavano “Jack”, originario del capoluogo da qualche tempo abitava a Mezzane con la fidanzata.

Un lutto che lascia nel dolore un'intera comunità. Lo piangono i genitori Chiara e Roberto, la compagna Irene, la sorella Claudia con Omar, la nonna Angela. Nel tardo pomeriggio di giovedì è programmata una veglia di preghiera, nella sua abitazione di Via Don Speltoni a Mezzane di Calvisano.

I funerali saranno invece celebrati sabato mattina, alle 9.30 nella chiesa parrocchiale di Carpenedolo: il corteo proseguirà poi per il cimitero locale. Non fiori ma opere di bene, scrivono i familiari nei necrologi che sono già stati affissi in tutto il paese.

Il cordoglio della comunità

Andrea si era diplomato al Bonsignori di Remedello: trasferitosi a Milano, si era laureato alla Facoltà di Agraria. Subito si era tuffato nel mondo del lavoro: dottore agronomo, iscritto all'ordine di Brescia, lavorava alla Coldiretti di Asola, nell'Alto Mantovano. Colleghi e amici lo ricordano con affetto: al cordoglio si uniscono le sezioni locali e provinciali della nota associazione di agricoltori.

Anche l'ordine degli agronomi e dei forestali di Brescia lo ricorda: la presidente Elena Zanotti esprime “le più sentite condoglianze alla famiglia, anche a nome dei consiglieri e di tutti gli iscritti”. Tanto giovane quanto benvoluto: in paese era molto conosciuto anche per i meriti dei suoi familiari, la mamma gestisce un negozio di parrucchieri in Via Garibaldi, il padre invece un bar gelateria.

Una malattia terribile, che non gli ha lasciato scampo. Un male apparso all'improvviso, e che gli era stato diagnosticato nell'ottobre scorso. Da allora Jack non ha mai mollato, ha lottato fino all'ultimo, finché c'è stata speranza.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • riposa in pace anima bella????????

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Diretta Comunali ed Europee 2019. Aggiornamenti e affluenza

  • Cronaca

    Rischio slavine troppo alto, niente Passo Gavia per il Giro d'Italia

  • Cronaca

    Pasta di eroina da fumare nascosta nelle mutande: fermati due ragazzini

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 24 al 26 maggio: i migliori eventi del weekend

I più letti della settimana

  • Professore si suicida in palestra, il corpo trovato da due studenti

  • Si affaccia alla finestra di casa e precipita per 12 metri: muore bimba di 9 anni

  • Al volante ubriaco dopo un matrimonio, si schianta in auto con i tre figli piccoli

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: il dolore di figli e marito

  • Grandine e nubifragi nel Bresciano: strade allagate, traffico nel caos

  • "Ucciso dai nipoti e messo in un sacco per far sparire il cadavere"

Torna su
BresciaToday è in caricamento