Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Iraq: c'è forse un ragazzo bresciano tra i combattenti dell'Isis

Secondo fonti di intelligence, tra le file dell'esercito jihadista ci sarebbe anche Anas El Abboubi, il giovane di Vobarno arrestato con l'accusa di terrorismo nel giugno 2013

L'uccisione del fotoreporter James Foley

Ci sarebbe anche un bresciano originario del Marocco tra le file dell'Isis, l'esercito dello "Stato Islamico dell'Iraq e del Levante" che sta terrorizzando il Medio Oriente e che ne gli ultimi giorni è balzato agli onori della cronaca per la decapitazione del fotoreporter USA James Foley.

Si tratta di Anas El Abboubi, il giovane di Vobarno arrestato nel giugno 2013 con l'accusa di aver progettato attentati in centro a Brescia. Scarcerato in quanto ritenute insufficienti le prove d'accusa nei suo confronti, dopo il ritorno a casa e agli studi di perito elettrotecnico El Abboubi ha lasciato la famiglia per andare a combattere in Siria. Secondo fonti di intelligence, gran parte dei combattenti jihadisti di quel conflitto si sono ora spostati in Iraq, tra i quali ci sarebbe appunto anche il ragazzo di Vobarno, che ora si fa chiamare Anas al-Italy.

Sono centinaia i militanti del 'Califfato' provenienti da tutta Europa, 500 dal solo Regno Unito, dove vengono chiamati "Beatles". Probabilmente è inglese anche la mano dell'uomo che ha decapitato il fotoreporter. Al momento si sa solo che si chiama John: nel video del macabro omicidio lo si sente parlare con accento londinese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iraq: c'è forse un ragazzo bresciano tra i combattenti dell'Isis

BresciaToday è in caricamento