Amianto: il NOE di Brescia sequestra ex stabilimento a Osio Sotto

I carabinieri del nucleo operativo ecologico di Brescia hanno trovato al lavoro nell'area una quindicina di operai, impiegati nella dismissione dello stabilimento

Un'area di 73 mila metri cubi, di pertinenza a un ex stabilimento di prefabbricati, è stata posta sotto sequestro dai carabinieri del nucleo operativo ecologico di Brescia a Osio Sotto (Bergamo) dopo che all'interno sono stati infatti trovati rifiuti pericolosi, tra cui parti in amianto non regolarmente smaltite.

Nell'area erano al lavoro una quindicina di operai, impiegati alla dismissione dello stabilimento, che sono stati fatti allontanare, visto anche il pericolo per la salute.

I carabinieri hanno denunciato i tre legali rappresentanti dell'azienda per reati in materia ambientale e per l'omissione delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Batteri fecali e da fogna: tre spiagge bresciane sono fortemente inquinate

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento