menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

MyQMap Calcinato: «Ridurre gli impatti ambientali? Serve comunità»

Martedì 13 novembre la presentazione al pubblico del nuovo sistema di monitoraggio DCGIS-MBCA: "Uno strumento innovativo che concretizza la partecipazione, la cultura della trasparenza e dell'informazione"

Ce lo aveva anticipato proprio il sindaco di Calcinato poche settimane fa, grazie ad uno strumento come Q-Cumber si sarebbe presto avviato “un progetto innovativo di monitoraggio e controllo ambientale su scala comunale e sovracomunale”, basato sulla tecnologia di sistema DCGIS-MBCA (Dynamic Computational GIS Monitoring Based Corrective Actions), lo stesso sistema adottato dal settore Ambiente Ecologia Attività Estrattiva ed Energia della Provincia di Brescia. La risposta moderna alla “sempre più crescente necessità da parte delle Pubbliche Amministrazioni e dei cittadini di comprendere le dinamiche di impatto territoriale ed ambientale”, fino ad ottenere quella che è “una vera fotografia reale e in divenire di tutti gli impatti cumulativi”.

Non solo segnalazioni ma anche interazioni, grazie all’adozione della piattaforma MyQMap, specifica funzione del citato GeoSocial Forum Q-Cumber che tra le altre cose ha ricevuto un plauso come una delle 100 idee più interessanti del pianeta, suscitando l’interesse dei big dell’hi-tech come Google, Intel o Cisco System. Recuperare “dati e informazioni specifici” finalizzati alla “riduzione degli impatti ambientali”, per fornire un supporto “nella definizione di scelte operative in grado di migliorare le condizioni gestionali dei progetti autorizzati”: Calcinato, come tutta la Provincia, in quanto a impatti ambientali in effetti non ha nulla da invidiare a nessuno.

La MyQMap consentirà allora “agli attori del territorio di partecipare attivamente”, entrando a pieno titolo nelle “scelte di competenza comunale” come le istanze VIA, VAS o AIA, per controllare e verificare “i dati acquisiti dai dispositivi fissi e mobili previsti dal Piano di monitoraggio e controllo PMC”, per comunicare e condividere gli esiti del Piano stesso alla ricerca di “strategie di sostenibilità basate sull’analisi scientifica dei dati e delle informazioni acquisite, e sulla partecipazione delle comunità locali nel controllo del territorio”. Non solo cittadini, ma anche realtà territoriale e aziende: martedì 13 novembre intanto la presentazione ufficiale con un incontro pubblico, alle 20.30 presso la sala consiliare di Piazza Aldo Moro.

“Sono convinta – conclude il sindaco Marika Legati – che tale strumento innovativo sia la concreta realizzazione della cultura della trasparenza e dell’informazione consapevole”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento