Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Spara al fondoschiena dei ladri col fucile, uno si fa medicare all'ospedale Civile

Insieme ad altri tre complici, un cittadino albanese aveva tentato un colpo in una tabaccheria nel Bergamasco. In due sono stati centrati al fondoschiena da un colpo di fucile, decidendo poi di farsi curare in ospedali differenti per non destare sospetti

Sabato mattina un cittadino albanese si è presentato all'ospedale Civile di Brescia per farsi medicare ferite da arma da fuoco. Nello stesso giorno, un suo connazionale si è fatto curare per lo stesso motivo al policlinico San Marco di Zingonia, nel Bergamasco.

I carabinieri, dopo essere  stati avvertiti dai medici, hanno impiegato poco tempo a collegare i due fatti a quanto accaduto la notte prima ad Alzano Lombardo, in provincia di Bergamo.

Attorno alle 3.30, svegliato dal rumore della vetrina del suo bar sfondata dall'auto di quattro ladri, il titolare non ha esitato a imbracciare il fucile da caccia (regolarmente denunciato) e a sparare ferendo due dei malviventi al fondoschiena.

Sotto i colpi di fucile, tutti i quattro i banditi si sono dati alla fuga. Poi, causa il dolore e sentendo in pericolo la propria vita, i due feriti hanno deciso di recarsi in ospedale per farsi curare, scegliendo due diverse strutture per destare meno sospetti, ma probabilmente già sapendo che, oltre ai medici, ci sarebbero state ad attenderli anche le manette dei carabinieri.

Gli agenti stanno continuando interrogatori e indagini per cercare di arrivare agli altri due, ancora fuggiaschi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara al fondoschiena dei ladri col fucile, uno si fa medicare all'ospedale Civile

BresciaToday è in caricamento