menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba la carta di credito a una paziente di ginecologia: arresta una donna

Una donna di Altavilla Vicentina è stata arrestata dalla squadra mobile di Verona per aver rubato la carta di credito a una paziente dell'ospedale di Desenzano, con cui ha speso 2000 euro in un'orificeria di Lonato

Una donna di Altavilla Vicentina (Vicenza), già nota alle forze dell'ordine è stata arrestata questa mattina dagli agenti della Squadra Mobile di Verona con l'accusa di ricettazione e utilizzo fraudolento di carte di credito.

Secondo l'accusa la donna avrebbe sottratto il 18 dicembre 2010 una carta di credito prepagata, un bancomat e 80 euro in contanti ad una paziente ricoverata nel reparto di ginecologia dell'ospedale di Desenzano del Garda, mentre si trovava in sala travaglio.

La derubata aveva ricevuto quindi sul proprio cellulare due sms-alert che segnalavano l'utilizzo della carta di credito in un'oreficeria di Lonato per un importo complessivo di circa 2000 euro. Un terzo tentativo di utilizzare il titolo di credito in un centro Comet di Verona veniva però vanificato da una cassiera che aveva bloccato la carta avvertendo la polizia.

In quell'occasione la vicentina si era data alla fuga ma era stata ripresa dalle telecamere del negozio. Per gli agenti non è stato difficile risalire alla malvivente già nota per episodi analoghi.

Su provvedimento del gip di Brescia Enrico Ceravone su richiesta del pm Sandro Raimondi la donna è stata arrestata questa mattina nella sua casa e rinchiusa nella casa circondariale di Verona Montorio.


(fonte: Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento