Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Via Milano / Via Milano

Ragazza scomparsa: "In quel sacco c'era un corpo umano rannicchiato"

Il Tribunale del Riesame ha rigettato l'istanza di scarcerazione: rimane in carcere l'ex marito di Suad Allou, scomparsa ormai da un mese e mezzo

Il Tribunale del Riesame di Brescia ha rigettato l'istanza di scarcerazione presentata nei confronti di Abdelmjid El Biti, il 50enne di nazionalità marocchina che per l'accusa sarebbe il responsabile della scomparsa (e del probabile omicidio) dell'ex moglie Allou Suad, giovane mamma di 29 anni di cui non si hanno notizie certe dalla notte tra il 3 e il 4 giugno.

Proprio le immagini di quella notte avrebbero convinto i giudici a rifiutare la richiesta di scarcerazione, considerando El Biti un soggetto pericoloso che se lasciato libero potrebbe reiterare comportamenti violenti. Intorno alle 5 del mattino del 4 giugno infatti si vede l'ex marito di Suad scendere dalla scalinata della loro abitazione di Via Milano.

Sta trascinando un grosso sacco, un grosso e pesantissimo sacco che perfino El Biti – alto e di corporatura massiccia – fa fatica a trasportate. Agli inquirenti l'uomo ha raccontato di come in quel sacco nero ci fosse soltanto della biancheria, che lui stava per portare a casa sua, a Seniga.

Una circostanza che non ha convinto gli investigatori, e per il momento nemmeno i giudici. Nelle motivazioni che infatti negano la scarcerazione, il Riesame entra nel merito del contenuto di quel sacco, che potrebbe essere “un corpo umano rannicchiato”. Nel testo si legge poi di una “compatibilità visiva” con la forma delle gambe, delle ginocchia e delle tibie.

Le indagini proseguono: l'ex marito ovviamente ha sempre negato ogni coinvolgimento. Sta di fatto che il corpo della giovane Suad non si trova: è stato cercato in lungo e in largo, nella Bassa e anche oltre il confine, nei boschi e nei fiumi. I due figli della coppia, di 3 e 9 anni, sono ancora affidati ai Servizi sociali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza scomparsa: "In quel sacco c'era un corpo umano rannicchiato"

BresciaToday è in caricamento