Cronaca Piazzale Spedali Civili

"Ho una bomba nello zaino", paziente minaccia di far saltare il Civile

Fortunatamente lo zaino che aveva sulle spalle conteneva solo asciugamani e un paio di bossoli, vuoti, di fucile calibro 12. Il pronto soccorso è stato evacuato

L'ingresso del pronto soccorso del Civile

Brescia - Si è presentato al Pronto Soccorso del Civile, intorno alle 16.15  di mercoledì 19 agosto, dichiarando di avere una bomba nello zaino.  

Ad innescare l'allarme un operaio di 41anni, residente in provincia, che è arrivato al Civile dopo che si era rivolto, per un ricovero, all'ospedale Fatebenefratelli. Dal nosocomio di via Pilastroni l'uomo è stato accompagnato al Civile e all'infermiere che lo ha accolto al triage avrebbe detto di avere una bomba nello zaino che portava sulle spalle. 

Immediato l'intervento della Squadra Mobile che ha provveduto all'evacuazione del piano e al controllo degli accessi. I pazienti meno critici in arrivo nella struttura sono stati trasferiti in altri ospedali in attesa che gli agenti effettuassero le verifiche del caso.

L'allarme è rientrato dopo due ore, il tempo impiegato per accertare che nello zaino non c'era nessun ordigno, ma solo qualche asciugamano e due bossoli vuoti di un fucile calibro 12. 

L'intento dell'uomo era, molto probabilmente ,quello di farsi ricoverare. E così è stato: il 41enne è stato denunciato per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio ed è stato portato in psichiatria per le cure del caso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho una bomba nello zaino", paziente minaccia di far saltare il Civile

BresciaToday è in caricamento