Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Alfianello

Terrorista arrestato, intercettazioni shock: "A mia figlia taglierei la testa"

Intercettazioni shock quelle raccolte dalle forze dell'ordine: a parlare è il 24enne Giuseppe Frittita, convertitosi all'Islam radicale e arrestato per terrorismo

Giuseppe Frittitta (fonte Facebook)

Sono entrambi ritenuti responsabili, a vario titolo, di reati in materia di terrorismo. In particolare, pare fossero in possesso di materiale che inneggiava all'Isis, lo divulgavano tramite i social network (Facebook e Instagram), nel tempo libero si sarebbero “esercitati” in vari modi, studiavano le tecniche dei kamikaze, si esercitavano su come poter sabotare i servizi pubblici.

Frittitta, originario di Palermo, più e più volte avrebbe pubblicamente fatto apologia di delitti in materia di terrorismo: condivideva, scrivono ancora gli inquirenti, “materiale avente carattere estremista e jihadista, mantenendo contatti con soggetti italiani e non convertiti alla fede islamica e noti per il loro livello di radicalizzazione”.

La conversione da estremista

Il suo “percorso” avrebbe preso il via circa un paio d'anni fa, quando Frittitta detto Yusuf ha cominciato a frequentare un luogo di culto islamico, in provincia di Palermo. Dopo aver conseguito l'abilitazione a condurre mezzi pesanti, camion e Tir, si è trasferito al Nord per motivi di lavoro. Qui avrebbe ancora “gonfiato” il suo livello di radicalizzazione, frequentando assiduamente luoghi di culto della provincia di Monza-Brianza (dove abitava) e intensificando le relazioni di amicizia con Ossama Ghafir e altri soggetti italiani e stranieri di fede islamica, e con posizioni estremiste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorista arrestato, intercettazioni shock: "A mia figlia taglierei la testa"

BresciaToday è in caricamento