Rapito in Turchia e liberato dopo 3 anni, ora è nei guai per un'auto rubata

Il 35enne di Folzano, finito ai domiciliari appena rientrato in Italia, è di nuovo alla sbarra: era stato pizzicato al volante di un’auto rubata ad un’infermiera del Civile

Non è stato proprio un rientro sereno quello di Alessandro Sandrini. Finito l’incubo della prigionia durata 3 anni, ha dovuto affrontare diverse magagne giudiziarie. Rapito nell’ottobre del 2016 durante una vacanza ad Adana, in Turchia, e liberato lo scorso maggio, il 35enne di Folzano era finito ai domiciliari appena dopo il rientro a casa. Era infatti considerato un latitante, per via dei numerosi precedenti. Su di lui pendeva una condanna a due anni di reclusione per due rapine commesse prima di partire per la Turchia. Si tratterebbe di due colpi andati a segno nella primavera del 2016 a Gardone Val Trompia, insieme a un complice che è già stato condannato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo: il giovane è anche accusato di ricettazione, sempre insieme a un complice. La vicenda risale all’agosto del 2016: Sandrini era stato pizzicato al volante di una Fiata Panda, rubata poche ore prima ad un’infermiera fuori dal Civile di Brescia, durante un controllo stradale nel quartiere Carmine. Per lui e per l’altro uomo a bordo, il 50enne Salvatore Vento, era scattata una denuncia. Il processo è partito nelle scorse ore ed è già stato rinviato: l’avvocato di Sandrini ha avanzato la richiesta di riammissione nei termini per procedere con un rito diverso dal dibattimento in aula.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Brescia: è morto il papà di Francesco Renga, aveva 91 anni

  • Covid, nuova ordinanza della Regione per locali, sport, Rsa e scuole: cosa cambia

  • Coprifuoco in Lombardia: il 'grande' ritorno dell'autocertificazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento