menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte di Alejandro, parla l'avvocato della madre: "Il ragazzo lavorava lì"

La famiglia: "Si è trattato di un tragico incidente sul lavoro"

Emergono nuovi particolari sulla morte del 18enne Alejandro Lorenzato, dopo le accuse per omicidio colposo e false testimonianze a un operaio dello Storic Lidorama di Lonato del Garda, dove il giovane era stato trovato a terra agonizzante.

La dinamica della tragedia è stata a lungo avvolta nel mistero, si era anche parlato di una presenza casuale del giovane all'interno del capannone.

A parlare, adesso, è Alessandra Sganzerla, l'avvocato della mamma di Alejandro: "Il ragazzo non aveva alcuna intenzione di prendere a prestito una moto d'acqua, né di farsi un giro al lago. Si trovava sul proprio posto di lavoro e stava svolgendo le proprie mansioni, essendo dipendete della struttura".

Continua ancora il legale: "Alejandro non ha armeggiato nessun acquascooter, ma - secondo quanto ricostruito dagli inquirenti sinora - sarebbe stato colpito accidentalmente da un mezzo acquatico che, in quel momento, era movimentato da un collega di lavoro all'interno del capannone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento