Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Rovato

Giovane muratore morto dopo una giornata in cantiere, aperta un'inchiesta per omicidio colposo

L'inchiesta è stata aperta dalla Procura e permetterà di chiarire, tramite l'autopsia, la causa del decesso di Albert Gaisha Morina, il 24enne di casa a Rovato morto dopo una caldissima giornata di lavoro

Un'indagine per dissipare ogni dubbio. La Procura di Verona ha aperto un fascicolo sulla morte di Albert Gaisha Morina, il muratore kosovaro di 24 anni morto venerdì 28 giugno, al termine dei una caldissima giornata di lavoro. L'ipotesi di reato è omicidio colposo ed è a carico di ignoti.

Il giovane muratore abitava a Rovato ed era impegnato insieme ai colleghi in una ristrutturazione a Colognola ai Colli, nel Veronese. Quando tutti i lavoratori stavano lasciando il cantiere, il 24enne si è sentito male. Il ragazzo, in codice rosso, è stato portato in ambulanza all'ospedale di San Bonifacio, dove purtroppo è spirato.?

Giovedì e venerdì scorsi sono state le giornate più calde di giugno e si è subito pensato che il giovane fosse morto per un malore dovuto al caldo, ma ora sarà l'autopsia a chiarire le cause del decesso. Ed una volta stabilite, si potrà rispondere anche agli interrogativi dei colleghi di Albert Gaisha Morina, che hanno hanno sollevato dubbi sulle modalità d'intervento dei soccorritori.

Fonte: Veronasera.it
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane muratore morto dopo una giornata in cantiere, aperta un'inchiesta per omicidio colposo

BresciaToday è in caricamento