menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Azienda rischia di crollare: paura per le vasche piene di cianuro

Nella giornata di giovedì, la Zincatura Bonomini Srl di Agnosine è stata chiusa a scopo precauzionale e, da venerdì mattina, è in vigore l'ordinanza del sindaco Giorgio Bontempi che ferma l'attività per permettere i lavori di messa in sicurezza dell'azienda: c'è infatti il rischio del crollo dell'edificio in cui avviene la produzione. Nell'area sono presenti anche vasche, con un volume di 22 metri cubi, contenenti rifiuti liquidi a base di cianuro. 

Per i rilievi sull'edificio, forse reso instabile dai lavori di posa di un elettrodotto, sono intervenuti i carabinieri forestali, i tecnici Arpa e i vigili del fuoco. Le vasche dovranno essere svuotate senza far entrare in contatto i liquidi, evitando così pericolose reazioni chimiche. La Zincatura Bonomini Srl è una piccola ditta a conduzione familiare, ma con già alle spalle una lunga storia: nel 2021 raggiungerà il traguardo dei 50 anni d'attività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento