Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Brescia 2 / Via Armando Lottieri

Rapina violenta al parco: ragazzino pestato a sangue per soldi e orologio

La Polizia di Stato ha identificato e arrestato il violento rapinatore che ha aggredito un coetaneo al parco: si tratta di un minorenne di origini albanesi

Il tempo di reazione a questo punto è stato immediato, ma ha solo peggiorato le cose: il 17enne, per tutta risposta alla richiesta di spiegazioni, ha reagito colpendolo al volto, e poi calci e pugni quando era a terra, con varie corresponsabilità anche da parte degli altri componenti della baby gang. Non solo: alla vittima sono stati rubati i soldi, il portafogli e l'orologio che aveva al polso.

Il gruppo è poi subito fuggito, facendo perdere rapidamente le proprie tracce. Gli altri ragazzi, sotto shock per l'accaduto, hanno soccorso l'amico e allertato il 112: in pochi minuti sul posto sono arrivate le volanti della Questura. Che hanno subito avviato le indagini: raccolta di testimonianze, il vaglio delle immagini di videosorveglianza.

Le vittime dell'aggressione avrebbero poi riconosciuto il “capo-banda”: classe 2001, di origini albanesi e residente in città. Lo stesso è stato successivamente identificato tramite riconoscimento fotografico. Una volta identificato, è stato sottoposto a fermo e trasferito in comunità, su decisione del Giudice per le indagini preliminari vista la gravità del fatto. Il minorenne è indagato per rapina aggravata e lesioni personali aggravate. E non è l'unico: è stato denunciato anche un altro ragazzo, già maggiorenne, tra i componenti del gruppetto di aggressori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina violenta al parco: ragazzino pestato a sangue per soldi e orologio

BresciaToday è in caricamento