Cronaca Mompiano

Picchiata, buttata a terra e rapinata, fanno un video e lo pubblicano sui social

La vittima è una ragazzina di appena 14 anni: è stata aggredita alla fermata della metro di Mompiano

Foto d'archivio

Aggredita e rapinata nel piazzale della metro: è questa la brutta disavventura capitata a una ragazzina poco più che 14enne, vittima di una “banda” di coetanei che domenica pomeriggio l'avrebbe accerchiata, picchiata, derubata e anche bullizzata. Sui social, infatti, sono stati pubblicati i video dell'aggressione. Ma proprio quei filmati, ora al vaglio della Polizia di Stato, potrebbero essere decisivi per risalire agli autori del gesto.

Lo scrive il Giornale di Brescia. A denunciare l'accaduto è stato il padre della ragazza. La giovane non conoscerebbe i (probabili) coetanei che l'hanno aggredita: è successo domenica in Piazzale Vivanti, proprio di fronte alla fermata della metro di Mompiano. Pare ci fossero anche delle ragazze, tra chi l'ha aggredita.

Bullismo in strada e "cyber"

Informazioni frammentarie ma che purtroppo fotografano un cattivo fenomeno: al di là della rapina, ingiustificabile, anche il bullismo nelle sue nuove e più moderne forme, anche “cyber”, e il fiorire di papabili baby-gang. Alla piccola è stato sottratto lo smartphone con la forza, appena prima che arrivassero le pattuglie della Questura, a sirene spiegate e lampeggianti accesi.

Sarebbero stati alcuni residenti a dare l'allarme al 112, preoccupati per la zuffa – impossibile non vederla – che si era scatenata fuori dalla metro. Nessuna rissa, ma forse anche peggio: erano tutti contro una, contro quella povera ragazzina che non dimenticherà mai questa domenica da incubo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata, buttata a terra e rapinata, fanno un video e lo pubblicano sui social

BresciaToday è in caricamento