Cronaca Via Giuseppe Verginella

Ubriaca fradicia, entra al bar in pigiama: “Mio marito mi picchia”

L'episodio nella tarda serata di lunedì a Lumezzane. Una donna, visibilmente alterata, ha chiesto aiuto in un locale, raccontando di essere stata percossa dal marito

Ha varcato la soglia del bar con indosso un pigiama e poco più: impaurita, disorientata e visibilmente alterata ha chiesto aiuto, dicendo di essere stata picchiata dal marito. Un racconto un po' confuso, ma che ha preoccupato non poco il barista. L'uomo ha subito chiamato il 112.

L'allarme è scattato poco prima di mezzanotte da un locale di via Verginella, a Lumezzane: sul posto si sono precipitati i Carabinieri e i sanitari del 118, a bordo di un'ambulanza, per quello che sembrava l'ennesimo caso di violenza domestica.

Una volta arrivati sul posto, ai militari sarebbe però bastato poco per capire che il racconto della signora, una 55enne, in realtà faceva acqua da tutte le parti. Sul corpo della donna sembra non ci fossero infatti ecchimosi o segni di violenza: il disorientamento e lo stato di alterazione sembra fossero dovuti, più che a un evento traumatico, al troppo alcol ingerito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ubriaca fradicia, entra al bar in pigiama: “Mio marito mi picchia”

BresciaToday è in caricamento