Cronaca

Missione punitiva con bastoni, tirapugni e spranghe: denunciati dieci giovani

La lite sarebbe partita per un "messaggio di troppo" inviato a una ragazza

In dieci contro due, armati di bastoni, tirapugni e spranghe. A distanza di una settimana dall'aggressione ai danni di due ventenni di Gambara, i militari della Compagnia di Verolanuova hanno denunciato per lesioni dieci giovani di Leno, nelle cui abitazioni sono state rinvenute le armi utilizzate contro i rivali. 

Tutto sarebbe partito da un messaggio WhatsApp spedito da un giovane di Gambara a una ragazza della compagnia di Leno che si stava divertendo, in via Fiume, proprio a Gambara, con gli amici. Dieci giovani, armati con bastoni, tirapugni e spranghe, hanno dato il via a una vera e propria caccia all'uomo, fino a raggiungere due malcapitati rivali e riempirli di botte. 

Il primo - colpito con calci, pugni e bastonate, anche quando era a terra - è stato avvicinato sotto i portici di Via Montello, il secondo in Via Fiume, aggredito con le stesse modalità. Nei giorni scorsi, come riferisce il quotidiano Bresciaoggi, i militari di Verolanuova hanno potuto individuare una decina di giovani di Leno di età compresa tra i 20 e i 25 anni. Su di loro pende ora una denuncia per lesioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Missione punitiva con bastoni, tirapugni e spranghe: denunciati dieci giovani

BresciaToday è in caricamento