rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Via Antonio Gramsci

Centro città: entra in negozio e colpisce con calci e pugni la commessa

Fermato mentre fuggiva, è stato portato in Questura

È entrato nel negozio, ha cercato di spogliarsi e poi si è buttato a terra. Invitato cortesemente ad uscire, se l'è presa con l'incolpevole commessa, che è finita in ospedale per farsi curare. È successo nel pomeriggio di venerdì lungo via Gramsci, in pieno centro cittadino. Lo racconta il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. 

Attorno alle 16 un transessuale di 40 anni già noto alle forze dell'ordine, forse sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, è entrato in un negozio di abbigliamento di via Gramsci, non distante da piazza Vittoria. Dopo aver cercato di togliersi gli abiti, si è buttato a terra: la commessa lo ha invitato - con modi gentili - ad alzarsi e lasciare il locale, ma il transessuale ha reagito malissimo. Dopo aver preso per i capelli la donna, il 40enne l'ha colpita con calci e pugni, dopodiché si è allontanato.

Lanciato l'allarme, in centro sono arrivate diverse volanti della Questura. Nel giro di pochi minuti l'uomo è stato individuato nei pressi del McDonald di piazza Vittoria: in escandescenze, ha cercato di non farsi identificare ma gli agenti lo hanno bloccato e portato in Questura, dove è stato denunciato a piede libero. Nel frattempo, la commessa è stata visitata in Poliambulanza, dove sono state riscontrate le ferite dovute ai colpi ricevuti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro città: entra in negozio e colpisce con calci e pugni la commessa

BresciaToday è in caricamento