menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esterno della  birreria Wuhrer

L'esterno della birreria Wuhrer

Fuori di sé dopo una lite con il compagno, insulta e morde i poliziotti

L'intervento della polizia a seguito di una furiosa lite alla birreria Wuhrer di Viale Bornata. La donna, una 40enne brasiliana è stata arrestata per i reati di resistenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale

BRESCIA - Fiumi di alcol e rabbia: un cocktail esplosivo e pericoloso. A fare le spese degli attacchi d’ira, aggravati dall’abuso di alcol, di una 40enne brasiliana prima il fidanzato, poi i poliziotti, che sono dovuti intervenire alla birreria Wuhrer di viale Bornata dove la donna stava dando spettacolo. 

Venerdì 24 luglio, la 40enne si era recata nel locale con il proposito di fare pace con il proprio compagno, al termine di una furiosa lite avvenuta tra le mura domestiche.I due avevano pensato di suggellare la pace con un boccale di birra, ma  la situazione è nuovamente degenerata.

L’animata discussione ha preoccupato i clienti e il gestore della nota birreria, che ha allertato le forze dell’ordine. Una volta arrivati sul posto, i poliziotti hanno tentato di placare gli animi, ma la brasiliana ha cominciato a insultarli e quando hanno provato a trascinarla fuori dal locale ha cominciato a colpirli con calci, pugni, sputi e morsi. 

Accompagnata prima al Civile - è stata dimessa in poche ore con la diagnosi di “abuso alcolemico” - e poi in Questura è stata condannata a sei mesi con la condizionale per i reati di resistenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale. 

Uno degli agenti colpiti dalla furia della brasiliana è finito in pronto soccorso; prognosi di 6 giorni.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento