"Quell'uomo di colore ci ha aggredite": due bambine scappano, ma è tutto inventato

Alle scuole elementari di Soresina allarme per una presunta aggressione: ma le indagini dei carabinieri confermano che le bambine si erano inventate tutto

Le scuole elementari di Soresina

Le ha sgridate per la loro bravata: poco prima di tornare a scuola per le lezioni pomeridiane si erano divertite a suonare i citofoni delle case e scappare. Ma le due bambine, che frequentano le elementari Bertesi di Soresina, una volta arrivate in classe hanno raccontato alla maestra di essere state aggredite e minacciate da un uomo di colore, armato di coltello.

Una notizia che ha immediatamente scatenato un vero allarme sociale, con le insegnanti e il dirigente scolastico che sono subito corsi dai carabinieri per denunciare l'accaduto. I militari hanno raccolto la loro testimonianza, e hanno avviato le indagini.

Gli accertamenti sono durati davvero poco, e hanno smentito tutto: è bastato un rapido controllo tra gli abitanti del quartiere per confermare la versione che fin da subito lo straniero aveva raccontato. Aveva detto appunto di averle solo sgridate, per la loro bravata.

Niente di grave, sia chiaro: peggio è stato sicuramente inventarsi tutto per giustificare la goliardata, anche se innocente. E la conclusione è stata inevitabile. Una bella ramanzina, con successiva promessa delle due bambine: “Non lo faremo più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

Torna su
BresciaToday è in caricamento