Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Bartolomeo / Via Triumplina

"Senza museruola, niente cane": preso a pugni l'autista dell'autobus

Arrestato un ragazzo rumeno di 23 anni, accusato di aver preso a pugni un autista di BresciaTrasporti: l'episodio giovedì pomeriggio in Via Triumplina

Ancora un autista bresciano vittima di violenza: anche stavolta picchiato e preso a pugni semplicemente perché cercava di far rispettare le regole. Il suo aggressore è già stato arrestato: si tratta di un ragazzo rumeno di 23 anni, che giovedì pomeriggio – intorno alle 14 – insieme alla compagna 21enne avrebbe cercato di far salire sull'autobus di BresciaTrasporti due cani di grossa taglia, ma senza museruola.

Tutto è successo alla fermata di Via Triumplina della linea 10 in direzione Caino: i due sono alla fermata del bus e provano a salire con i cani al guinzaglio, il conducente li ferma e spiega che il regolamento non lo consente. Già da qui sarebbe nata una discussione parecchio accesa.

Tanto che l'autista del bus non ha esitato a telefonare alla Polizia Locale, così per calmare gli animi agitati del ragazzo. Il giovane intanto avrebbe addirittura comprato una museruola, forse mosso da un improvviso senso civico.

Ma allo stesso tempo pretendeva di salire ad ogni costo, quando ormai l'autobus era fermo in attesa dell'arrivo della pattuglia. E' in questi attimi concitati che il 23enne avrebbe sferrato un pugno all'autista, facendolo crollare a terra in un bagno di sangue.

E non è finita: all'arrivo dagli agenti stava cercando di colpirlo ancora, dopo averlo già colpito sotto gli occhi attoniti degli altri passeggeri. Per il giovane sono scattate inevitabilmente le manette: oltre all'aggressione dovrà rispondere di interruzione di pubblico servizio. Anche la ragazza è stata denunciata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Senza museruola, niente cane": preso a pugni l'autista dell'autobus

BresciaToday è in caricamento