Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca San Bartolomeo / Via Guglielmo Oberdan

Brescia: altra aggressione sul bus, picchiati due controllori

Ancora la linea 17, ancora due controllori di Brescia Mobilità: aggrediti sull'autobus in Via Oberdan, colpiti con sberle e pugni da un ragazzo bresciano di circa 25 anni, che riesce a scappare prima dell'arrivo della Polizia

A poco più di 24 ore dall’ennesimo episodio di violenza, in Piazza Martiri di Belfiore erano stati aggrediti due controllori di Brescia Trasporti, è toccato ad un autista subire un’altra aggressione, lunedì pomeriggio, sempre sulla linea 17 degli autobus urbani della città.

Alla fermata di Via Oberdan sull’autobus salgono due controllori, come da copione. Questa volta a dare di matto è un ragazzo bresciano di circa 25 anni: prima cerca di prendere tempo, poi si rifiuta di consegnare i documenti. L’atmosfera si surriscalda, e il giovane comincia ad alzare le mani, colpendo con una sberla uno dei due.

La situazione rischia di degenerare: il secondo controllore prova a bloccare il ragazzo, che invece riesce a liberarsi dimenandosi, fino a colpire in pieno volto l’autista di 56 anni che in qualche modo voleva provare a calmarlo.

Azionando la levetta d’emergenza il ‘portoghese’ (ma questa volta bresciano Doc) apre il portellone del bus, e scappa tra le vie della città. E’ stata avvisata la Questura, che si occuperà delle ricerche. Per il controllore colpito intanto, il rischio è quello di una frattura al setto nasale.

Mentre la preoccupazione comincia a farsi più diffusa, per operatori, autisti e controllori. E la paura che gli ultimi avvenimenti, così ravvicinati, non portino ad altri episodi, o tentativi di emulazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: altra aggressione sul bus, picchiati due controllori

BresciaToday è in caricamento