rotate-mobile
Cronaca Via XXIV Maggio

Brescia: autista iscritto alla Cgil pestato da un collega neofascista

La denuncia della CGIL: a Brescia un iscritto al sindacato è stato aggredito e picchiato da un suo collega, noto simpatizzante dell'estrema destra locale. E' successo sabato mattina nella sede centrale di Brescia Trasporti

Prima insultato, poi aggredito e infine picchiato. La giornata sfortunata di un autista di Brescia Trasporti, iscritto alla CGIL, e che sabato mattina sarebbe stato malmenato da un suo collega, noto simpatizzante dell’estrema destra. Un fattaccio che lo stesso sindacato definisce “estremamente grave”, un’aggressione in piena regola andata in scena nella sede di Via XXIV Maggio, in centro storico.

Portato al pronto soccorso per accertamenti, se la caverà con una decina di giorni di prognosi. La CGIL racconta pure un antefatto: solo tre giorni prima l’autore dell’aggressione (insieme ad un altro) aveva già provocato la futura vittima. Da Via Folonari fanno sapere che “questi episodi sono gli ultimi di una lunga serie, e che da tempo si susseguono contro il nostro iscritto e contro suo fratello”, quest’ultimo anche delegato sindacale.

E proprio il sindacato torna alla carica: “Negli anni i nostri iscritti e delegati hanno sempre lasciato cadere le provocazioni, ma un’aggressione fisica è davvero troppo. Chiediamo all’azienda di prendere i dovuti provvedimenti, nei confronti del responsabile dell’aggressione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: autista iscritto alla Cgil pestato da un collega neofascista

BresciaToday è in caricamento