L'amico di Missoni: «Tutti e 4 i cellulari squillavano. Per me è un sequestro»

Lo afferma Renato Della Valle, immobiliarista e amico intimo di Vittorio, che ha raccontato di aver contattato tutti e quattro i dispersi, ma i loro cellulari squillavano a vuoto

Un amico di Vittorio Missoni ha raccontato al settimanale 'Oggi' che i cellulari dei quattro amici scomparsi a Los Roques hanno squillato a vuoto.

Renato Della Valle, immobiliarista e amico intimo di Vittorio Missoni con il quale si è misurato più volte in sfide offshore in mare aperto, spiega che: quella domenica mattina, "intorno alle 10,30, ero all'aeroporto di Roma Fiumicino in partenza per Londra quando ho saputo per telefono da un amico della scomparsa dell'aereo con il gruppo di Vittorio.

Allarmato, ho cercato al telefono Tania, la prima moglie di Vittorio e madre dei suoi figli. Ma, data la forte emozione, ho scoperto subito dopo di aver composto il numero di cellulare di Vittorio, e non quello di Tania: il telefonino chiamato, quello di Vittorio appunto, ha squillato a vuoto".

Ricerche: il video dall'elicottero

video-5-2

"Ho mollato e richiamato il numero corretto di Tania - aggiunge Della Valle - la quale in un primo momento non mi ha risposto. Le ho mandato un sms per chiedere se era ancora valido il numero di Vittorio. Lei mi ha mandato un messaggio confermandomi la validità del numero e chiedendomi quando lo avessi composto. 'Pochi minuti fa', le ho risposto, e in lei si è riaccesa la speranza, perché le ho spiegato che, a dire degli esperti di telecomunicazione, se Vittorio fosse stato in mare, il suo telefono non avrebbe dovuto squillare. Quel cellulare era sicuramente a terra".

Della Valle su suggerimento dell'ex moglie di Missoni ha poi provato a chiamare i numeri di tutti e quattro gli amici presenti sull'aereo: Vittorio Missoni, la sua compagna Maurizia Castiglioni, Elda Scalvenzi e Guido Foresti.

"Tre hanno risposto con sei, sette squilli a vuoto - racconta - Quello di Elda, invece, dopo una decina di squilli ha fatto scattaste la segreteria telefonica, in italiano. Ho richiamato Tania e l'ho nuovamente rassicurata. Se rispondono i cellulari, vuol dire che non sono in mare, ma a terra. Quindi si tratta di individuare le celle telefoniche più vicine".

- Luca Missoni: "L'aereo è caduto". Indaga la Procura
- "In casi simili altri passeggeri si sono salvati"


Renato Della Valle spiega anche di aver evitato di insistere nelle chiamate "perché - spiega - ho fatto questa riflessione: se, per ipotesi, sono caduti in una foresta, per loro sarebbe prezioso mantenere le cariche dei telefonini".

Dopo questa esperienza diretta, Renato Della Valle non ha dubbi: "Vittorio e i suoi non sono in fondo al mare, sono arrivati a terra e sono quasi certamente in vita. Forse sono in mano a qualcuno che, come dimostrano tante esperienze passate, vuole ottenere qualcosa in cambio di questo prezioso ostaggio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento