Cronaca

Adro: sindaco arrestato, l'inchiesta si allarga ad altre opere

La Procura di Brescia vuole vederci chiaro su tutte le opere realizzate nei sette anni di amministrazione Lancini. Al momento, solo la costruzione del polo scolastico sembra aver rispettato le regole sugli appalti

E' destinata ad allargarsi l'inchiesta che ha portato all'arresto di Oscar Lancini, il sindaco leghista di Adro ai domiciliari da venerdì con l'accusa di turbata libertà degli incanti e falso.

La Procura di Brescia infatti vuole allargare il perimetro delle indagini a tutte le opere realizzate nel paese della Franciacorta negli anni di amministrazione Lancini, ovvero gli ultimi sette.

RIFIUTI TOSSICI, PECULATO E VILIPENDIO AL CAPO DELLO STATO: L'EPOPEA OSCAR LACINI

Stando alle ricostruzioni fin qui fatte dagli inquirenti, dal primo gennaio 2009 all'aprile 2013 solamente per la realizzazione del polo scolastico 'Gianfranco Miglio', la scuola divenuta famosa perchè tappezzata con il simbolo del Sole delle Alpi, l'amministrazione comunale avrebbe seguito le regole sugli appalti. Invece il resto delle opere costruite ad Adro avrebbe seguito il metodo "amici", come emerso dall'inchiesta, senza gare d'appalto regolari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adro: sindaco arrestato, l'inchiesta si allarga ad altre opere

BresciaToday è in caricamento